• Consulenza psicologica

    La consulenza psicologica si applica all’ambito sanitario della prevenzione e cura di disturbi e patologie psicologiche. Attraverso il colloquio psicologico, nell’ambito di un numero ristretto di consulenze, il professionista abilitato può effettuare diagnosi in piena autonomia sul sintomo presentato, attenendosi alla sua eziologia psicologica (affettiva e relazionale/ambientale), come indicato dal codice deontologico dello psicologo. In ogni ambito professionale opera per migliorare la capacità delle persone di comprendere se stessi e gli altri e di comportarsi in maniera consapevole, congrua ed efficace. Utilizza strumenti tecnici (come test, questionari, scale di misura, ecc.) pertinenti alla sua categoria professionale, validati e scientifici. La consulenza può applicarsi ad altri ambiti oltre a quello clinico: si distinguono infatti la consulenza psicologica individuale, di coppia, di gruppo e di contesto (lavoro, sicurezza, giudiziario, produttivo, orientamento, ecc.), a seconda della richiesta.
    In base alle teorie generali e alla propria esperienza, dagli esiti di test e questionari, dalla considerazione dei fenomeni osservati, dall’ascolto di quelli riferiti e dalla conoscenza di quanto di utile connota il contesto osservato, il consulente psicologo ricava le informazioni necessarie per una descrizione dello stato dei fatti e delle eventuali alternative potenziali al fine di orientare la persona o l’ente committente verso scelte conformi ai propri desideri, bisogni e possibilità.

  • ACT Accettazione e Impegno

    Servizi ACT

    Sessioni individuali e di gruppo

    Intorno agli anni Ottanta, una nuova corrente si affaccia nella letteratura internazionale. Dall’America, Kabatt Zinn, medico e ricercatore, inizia ad applicare la meditazione buddista alle pratiche psicologiche, con lo scopo di portare sollievo a persone affette da dolore cronico.

    Sempre in America intorno all’anno 2000 Steven Hayes e colleghi, sul filone di messa in discussione della Psicologia occidentale, danno origine all’ACT – Acceptance and Commitment Therapy. Tecnica che tramite l’uso della Mindfulness, in un processo di accettazione, guida la persona in un percorso di raggiungimento di valori personali.

    L’ACT introduce una nuova concezione della sofferenza umana e dell’attitudine ad affrontare stati negativi, ponendo l’accettazione come punto di partenza necessario e invalicabile per produrre un cambiamento clinico.

    La sofferenza dunque, nella visione ACT, va per prima cosa accettata poiché è proprio il non accettare la normalità e la naturalezza di uno stato di sofferenza che può a sua volta creare un circolo vizioso che porta allo sviluppo di un sintomo.

    Le sessioni individuali e di gruppo attraverso un percorso a 4 fasi ci guidano attraverso la consapevolezza delle strategie finora messe in atto per risolvere un problema, individuazione dello status da raggiungere, pratica di accettazione dello stato attuale, lavoro di decentramento dai pensieri (defusion) e impegno ad entrare in azione orientati dai valori individuati.

  • Mindfulness: percorsi di consapevolezza individuali e di gruppo

    servizi-mindfulness

    Corso di Mindfulness per la gestione dello stress

    Mindfulness significa prestare attenzione in modo consapevole; è un’educazione mentale che ci insegna a fare un’esperienza del mondo completamente nuova.

    Il percorso di Mindfulness offre l’opportunità di sperimentare, con consapevolezza, il funzionamento dell’unità mente-corpo e di individuare la modalità adatta a gestire la sofferenza, la collera e le difficoltà della vita quotidiana.

    Clicca qui per Maggiori Informazioni

  • Consulenza in psicologia del comportamento alimentare

    L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ormai da tempo, ha individuato come il problema del sovrappeso e dell’obesità sia, nella maggior parte dei casi, di tipo psicologico. Non si tratta solo di conoscere i principi nutritivi degli alimenti, di sapere che l’esercizio fisico è importante, si tratta di esplorare, per conoscere, i nostri comportamenti legati all’atto di mangiare.

    Si tratta di un comportamento, quello alimentare, e dunque lo specialista per eccellenza è lo psicologo. Attraverso un percorso di consapevolezza del modo di affrontare la vita e le situazioni che si presentano, si arriva a padroneggiare la propria vita e non a subirla. E questo processo di trasformazione pian piano coinvolgerà anche il modo di mangiare, aiuterà a distinguere il senso della fame da quello di sazietà, insegnerà a gustare ogni tipo di cibo senza più la paura di esserne sopraffatti, ridonerà la gioia di sentirsi liberi di decidere quanto e come mangiare.

  • Educazione terapeutica familiare

    Servizi Educazione Familiare

    Il programma è rivolto ai bimbi e ragazzi in sovrappeso o obesi e le loro famiglie, si tratta di un percorso psico-educativo, condotto dalla psicologa che opera in team con la dietista e il medico nutrizionista, volto al miglioramento dello stile di vita dell’interessato e al raggiungimento del peso ragionevole. Il percorso coinvolge l’intero nucleo familiare che ha il compito di accompagnare, agevolare e promuovere nella quotidianità i comportamenti che via via diverranno le nuove sane abitudini.

  • Facilitazione gruppi tematici

    gruppo ama

    Il gruppo di Auto-Mutuo-Aiuto (A.M.A) (es. vedi www.ansiapanicoagorafobia.org) è uno “spazio”, un “luogo” di ascolto:  un luogo dove si viene accolti e compresi, in cui è possibile esprimersi, confrontarsi, elaborare i propri vissuti ricevere risposte ai personali quesiti, trovare conforto.

    E’ uno spazio che permette di rendersi conto che altre persone vivono situazioni simili alle nostre e condividono lo stesso problema, identici obiettivi e insieme si sostengono reciprocamente.

    Il facilitatore o helper ricopre la funzione di facilitare la comunicazione, tutelare il gruppo, curare l’accoglienza dei nuovi partecipanti e stimolare l’elaborazione di strategie. Egli è empatico e accettante, promuove la partecipazione di tutti i componenti e svolge un ruolo di testimone e mai da maestro.

  • Consulenza psicologica online

    La consultazione online rappresenta un servizio di assistenza psicologica di primo livello rivolta alle persone che provano disagio emotivo, relazionale, cognitivo ed inoltre è pensato per rispondere alle necessità di coloro che sono temporaneamente impossibilitati a raggiungere lo studio.
    Quando la consulenza on line può essere utile?

    • Si ha la necessità di un supporto psicologico, ma non si sa a chi rivolgersi;
    • Ci troviamo di fronte a problematiche esistenziali e da soli non riusciamo ad individuare una soluzione funzionale e utile per il proprio benessere;
    • Vi è una domanda psicologica cui dare risposta;
    • Si è indecisi o confusi se intraprendere o meno un percorso di psicoterapia;
    • Si ha il bisogno di avere il riferimento di qualche struttura pubblica o privata;
    • Occorre chiarirsi le idee su quanto sta succedendo attorno a se stessi;

    Clicca qui per Maggiori Informazioni

Ambiti Di Intervento

  • Prevenzione e cura della depressione

    Servizi - DepressioneDiversamente da una normale sensazione di tristezza o di un passeggero stato di cattivo umore, la depressione presenta caratteristiche di persistenza e può interferire pesantemente sul modo di pensare di un individuo, sul suo comportamento, sulle condizioni dell’umore, sull’attività ed il benessere fisico.

    Scopri di più

  • Disturbi d’ansia e attacchi di panico

    AnsiaL’ansia, è uno stato fisiologico e psicologico caratterizzato da componenti cognitive, somatiche, emotive e comportamentali. Ansia, paura, angoscia, panico, terrore sono emozioni molto simili non sempre di facile distinzione.

    Scopri di più

  • Crescita personale

    Servizi Crescita Personale

    La crescita personale implica un percorso di cambiamento. Spesso per cambiare aspettiamo che tutte le condizioni siano perfette. Spesso per cambiare aspettiamo il momento giusto. Spesso per cambiare aspettiamo che la vita cambi per noi.

    Ma “…E se non ora, quando? (Rabbi Hillel)

    Il tempo presente è il nostro terreno di gioco e il nostro campo di battaglia, il solo che abbiamo. Per questo dobbiamo conoscerlo bene, nei minimi dettagli e in ogni sfumatura, perché soltanto così possiamo trovare il modo corretto per intervenire. La psicologia positiva si pone come una scienza che ha come fine quello di comprendere e costruire quei fattori che permettono agli individui, alle comunità e alle società di fiorire e raggiungere un funzionamento ottimale.

    Prende in considerazione sul piano individuale le esperienze personali positive, il benessere e la soddisfazione, la gioia, i piaceri e la felicità, e anche l’ottimismo e la speranza, dedica uno spazio per tutto ciò “che rende la vita meritevole di essere vissuta”. A livello di gruppo evidenzia le virtù civiche e le istituzioni che spingono l’individuo ad essere un buon cittadino: la responsabilità, l’educazione, la tolleranza, l’altruismo.

    La pratica nel campo della psicologia positiva ha l’obiettivo di individuare i punti di forza di una persona per stimolarne le potenzialità e permettere un pieno sviluppo della personalità. Questo permette di prevenire molti dei maggiori disturbi emotivi, e si associa ad una migliore salute fisica.

    “L’unico vero viaggio verso la scoperta non consiste nella ricerca di nuovi paesaggi, ma nell’avere nuovi occhi.” M. Proust

  • Gestione dello stress

    Servizi - StressIl primo passo per rompere il circolo vizioso della reattività allo stress è diventare consapevole di quello che succede esattamente nel momento in cui sta accadendo. Si tratta di avviare un insieme di strategie di adattamento appropriate la cui efficacia è stata scientificamente provata.

    Scopri di più

  • Sovrappeso e obesità per adulti e in età evolutiva

    Servizi - ObesitàAttraverso un programma personalizzato che comprende gli aspetti nutrizionali, psicologici e motori ogni persona può raggiungere un peso ragionevole e mantenere un rapporto equilibrato con il cibo prolungato nel tempo, accompagnato da un migliore stato di salute.

    Scopri di più

  • Progettazione in ambito socio-sanitario

    Servizi Progettazione Socio Sanitaria

    A livello internazionale molte città si orientano verso l’obiettivo di divenire città intelligente (smart city) che comprende in “urbanistica e architettura un insieme di strategie di pianificazione urbanistica tese all’ottimizzazione e all’innovazione dei servizi pubblici così da mettere in relazione le infrastrutture materiali delle città con il capitale umano, intellettuale e sociale di chi le abita, grazie all’impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni.” (fonte: Wikipedia)

    Si parla quindi di qualità di vita che richiede una risposta globale ai bisogni delle persone, sempre più complessi, interdipendenti e a genesi multifattoriale. Superare la parcellizzazione e la settorialità delle risposte in funzione dell’unicità della persona.

    Il Centro Studi Sintesi in Italia ha realizzato un’analisi attraverso l’utilizzo dei parametri legati alla qualità di vita capaci di fotografare la situazione territoriale. I venti indicatori utilizzati sono gli stessi impiegati da Stiglitz-Fitoussi, cioè qualcosa che tende a superare l’ormai obsoleto indicatore del Pil capace di misuratore il solo reddito. Si preferisce qui parlare di BIL (Benessere Interno Lordo), oggi abbiamo tutti le conoscenze e gli strumenti per migliorare il benessere e l’intelligenza collettiva.

  • Educazione ai Media (Media Education)

    Servizi Media EducationÈ fondamentale diffondere la Media Education, educazione ai media nelle scuole e negli ambienti informali, rivolta a tutta la popolazione per sviluppare e potenziare la competenza digitale.

    Scopri di più

  • Consulenza per enti pubblici e privati

    Consulenza è detta propriamente la prestazione professionale di un consulente, una persona che, avendo accertata esperienza e pratica in una materia, consiglia e assiste il proprio cliente nello svolgimento di atti, fornisce informazioni e pareri. Compito del consulente è quindi, una volta acquisiti gli elementi che il cliente possiede già, di aggiungervi quei fattori della sua competenza, conoscenza e professionalità che possono promuoverne sviluppi nel senso desiderato; in tale contesto è sostanziale il rapporto di fiducia tra il committente e chi fornisce consulenza. (Fonte: Wikipedia).

    Il consulente è un professionista che in un sistema lavorativo può stimolare l’acquisizione di determinate competenze, facendo una analisi del clima interno e individuando delle strategie di miglioramento.

    La Valutazione del Rischio Psicosociale in quest’ottica non è solo un ottemperare agli obblighi di legge, ma soprattutto un’opportunità di miglioramento e di crescita dell’organizzazione.
    La valutazione, che coinvolge tutti i lavoratori e le lavoratrici di un’organizzazione sia essa pubblica, o privata, può e deve diventare un momento di compartecipazione al miglioramento del proprio ambiente lavorativo, dal punto di vista:

    • delle relazioni
    • dei processi di lavoro
    • di percezione dell’utilità e del senso del proprio tempo lavorativo

    Questi aspetti contribuiscono in modo rilevante a costruire la motivazione al lavoro di ogni singolo dipendente, qualunque sia il suo ruolo funzionale all’interno dell’organizzazione.

    Un alto livello di motivazione riduce sensibilmente i costi economici e psicologici legati al controllo. Solo una buona organizzazione interna può favorire benessere, salute e produttività.